Su di noi

Sprenger Geigenbau è la bottega di liuteria più antica della Svizzera. La bottega originale fu fondato nel 1917 dal fondatore della dinastia Fritz Sprenger a San Gallo, allora situato a Metzgergasse. Alcuni anni dopo il negozio si trasferì a Neugasse. Oggi, la bottega è gestito in quarta generazione da Raffael Sprenger.

Dal 1998 ci trovate anche a Berna, dove sarete consigliati e serviti con competenza da Daniel Kunzmann e Andreas Kürzi.

Grazie alla sua lunga tradizione, Sprenger Geigenbau ha creato un’impressionante collezione di strumenti e archi, nonché una conoscenza in costante crescita che è stata tramandata di generazione in generazione.

Fritz Sprenger

Il fondatore della bottega, Fritz Sprenger, è nato ad Arbon, nel Canton Turgovia nel 1879. Ha un forte interesse per la liuteria già a scuola.

All’età di 23 anni inizia la sua carriera sul serio. Nel 1904, sebbene autodidatta, ha costruito quattro violini, l’ultimo dei quali attira l’attenzione del produttore di Zurigo J.E. Züst. Züst è così entusiasta di questo violino che offre immediatamente a Fritz Sprenger una posizione nel suo negozio. Lavora con Züst per otto anni.

Nel 1917 Fritz Sprenger apre la propria attività a San Gallo, vicino alla piazza del mercato.

Nella sua vita lavorativa, costruisce circa 70 violini, molti dei quali sono ancora suonati e apprezzati oggi. Muore a San Gallo all’età di 57 anni.

Arnold Sprenger

Arnold Sprenger è nato a San Gallo nel 1912. Si è formato come liutaio nella bottega del suo padre Fritz. Quindi trascorre qualche tempo all’estero per ulteriore formazione.

 

Verso la fine del 1947, superò l’esame federale Svizzero di maestro liutaio. Negli anni seguenti si specializza sempre più nel restauro e nella riparazione di antichi strumenti ad arco.

 

Con il supporto e la competenza di Arnold Sprenger, l’industriale tessile Rolf Habisreutinger crea la sua famosa collezione Stradivari, l’attuale “Stradivari-Stiftung Habisreutinger”. Molti degli fantastici strumenti di Antonio Stradivari passano la bottega di Arnold Sprenger e vengono restaurate e mantenute qui.

 

Arnold Sprenger presiede l’Associazione dei Maestri Liutai Svizzeri (ora ASLA) per oltre di 20 anni. Muore a San Gallo nel 1992.

Christoph Sprenger

Christoph Sprenger rappresenta la terza generazione di Sprenger Geigenbau. Lui nasce a San Gallo nel 1946 come figlio di Arnold Sprenger. Tra il 1964 e il 1968 Christoph frequenta la scuola di liuteria Svizzera a Brienz. Successivamente, Christoph Sprenger continua la sua formazione in varie botteghe di liuteria.

Nel 1971 inizia a lavorare nella bottega di suo padre. Dopo aver superato con successo l’esame federale statale Maestro Liutaio, Christoph Sprenger si specializza nella cura, nel restauro e nella riparazione di strumenti antichi.

Nel 1981 assume la direzione di suo padre Arnold. Anche dopo aver rilevato la società, Christoph mantiene uno scambio costante con colleghi professionisti in tutto il mondo e mantiene quindi aggiornate le sue conoscenze.

Christoph Sprenger è in pensione. Tuttavia, la sua conoscenza molto ampia e profonda è ancora importante per la nostra bottega. La sua opinione è spesso consultata per expertise e valutazioni.

Raffael Sprenger

Raffael Sprenger, figlio di Christoph Sprenger, è nato nel 1976. Dal 1997 al 2002 ha frequentato la famosa scuola di liuteria a Cremona. Nella più tradizionale “città del violino” del mondo, dove si può ancora sentire lo spirito di Stradivari, Guarneri e Amati, gettò le basi per il suo lavoro nella tradizionale officina di Sprenger Geigenbau.

 

Per specializzarsi nel restauro di strumenti ad arco, ha approfondito le sue abilità in botteghe a Berna e San Gallo, prima di trasferirsi a lavorare in rinomate botteghe a Londra e in Germania. Dall’estate 2005 lavora nella bottega di San Gallo, che ha assunto nel 2012.

 

Grazie ai suoi lunghi soggiorni all’estero, Raffael ha ottimi contatti con giovani e rinomati liutai di tutto il mondo. Questi contatti sono un’ottima aggiunta all’esperienza esistente di Sprenger Geigenbau.

 

Raffael Sprenger era un membro del comitato dell’Associazione Svizzera dei liutai e degli archetai (ASLA). Inoltre, era un esperto e membro della giuria durante un esame federale per il maestro liutaio.